Vicinoesicuro, la mappa no-profit contro il Coronavirus

Vicinoesicuro è un progetto no-profit nato per contrastare l’emergenza Coronavirus e lanciato poche ore dopo l’annuncio del lockdown da parte del Presidente del Consiglio Conte, avvenuto il 9 marzo 2020. Vicinoesicuro è stato sviluppato assieme ad Alfredo Colella, Cristiano Ferrari, Francesco del Bosco e Federico Capucci.

Il progetto, completamente gratuito, offre una mappa navigabile di tutte le attività che effettuano consegne a domicilio: negozi, bar, ristoranti, edicole, lavanderie e altro ancora.

I cittadini possono scegliere la tipologia di attività di cui hanno bisogno, consultare le informazioni su modalità ed eventuali costi, contattare direttamente l’esercente. I commercianti, registrandosi a Vicinoesicuro, possono aumentare la propria visibilità senza alcun investimento pubblicitario.

Gestito da volontari e inizialmente disponibile solo nella provincia di Reggio Emilia, il progetto è cresciuto in tutta Italia e si sta estendendo ad altri paesi Europei (tra i primi Francia, Regno Unito e Israele) grazie alla collaborazione di Google Cloud (che, credendo nell’iniziativa, ci ha fornito crediti gratuiti per l’utilizzo di Maps) e Web Geo Services, partner Google nonchè società che ha creato Woosmap, ovvero la tecnologia che fornisce il “layer sopra” Google Maps.

Nel corso delle settimane ne hanno parlato anche Vanity Fair, Cosmopolitan, Eta Beta (trasmissione radiofonica in onda su Radio1 Rai), Affari Italiani e Gazzetta di Reggio (qui, qui e qui).

Sotto lo screenshot la cronistoria del progetto dal giorno in cui è stato pensato (il 9 marzo 2020, ovvero da quando i premier Giuseppe Conte ha comunicato il lockdown) ad oggi.

Vicinoesicuro ha un’interfaccia essenziale fatta di una mappa filtrabile per categoria merceologica o per città. Cliccando su “Intorno a te” l’utente può scoprire quali esercenti sono disponibili nelle sue vicinanze.

Cronistoria del progetto – Costantemente aggiornata

[19 novembre] Dopo aver fornito crediti gratuiti per l’utilizzo di Google Maps, Google ha confermato il sostegno a Vicinoesicuro garantendoci l’utilizzo gratuito di Appsheet, la piattaforma che abbiamo utilizzato per sviluppare le app lanciate su App Store e Google Play Store lo scorso 13 novembre.

[13 novembre] Con la risalita dei contagi e la suddivisione dell’Italia in zone rosse, arancioni e gialle abbiamo ritenuto opportuno riprendere gli aggiornamenti di Vicinoesicuro. Con una novità: da oggi è disponibile anche l’app su App Store e Google Play Store.

[29 maggio] Vicinoesicuro e i suoi analoghi Proxisur e Nearbyandsafe è stato menzionato da Google in un blog post nel quale segnalano progetti a supporto dell’emergenza Coronavirus.

[12 aprile] Nei prossimi giorni lanceremo una survey (anonima, estesa a tutto il continente e aperta anche a chi non è presente sul nostro sito) che possa rivelarci come gli esercenti stiano facendo fronte a questa emergenza e quali servizi digitali potrebbero aiutarli quando sarà terminata. Volendo favorire l’open collaboration abbiamo pubblicato sui nostri canali social un post per raccogliere suggerimenti e idee relativamente alle domande a cui questa survey dovrebbe rispondere per risultare il più esaustiva possibile.

[4 aprile] Abbiamo aderito al progetto #TestIsOurChance, iniziativa lanciata a supporto di no-profit da parte di AppQuality, piattaforma italiana di crowdtesting. Scopriremo insieme a loro come il servizio potrebbe essere migliorato oggi e come potrebbe evolvere domani, ad emergenza terminata. I risultati dell’analisi saranno resi pubblici.

[3 aprile] Abbiamo superato i 2000 esercenti sul territorio italiano.

[1 aprile] Anche Confesercenti Toscana e Regione Toscana credono in Vicinoesicuro pubblicando un comunicato stampa mediante il quale invitano tutti gli esercenti presenti sul loro territorio di iscriversi al nostro portale. Si unisce Federico Capucci, dal primo giorno sponsor del progetto nella sua Ferrara.

[31 marzo] Superati i 1000 esercenti iscritti. Abbiamo reso pubblici i dati di utilizzo di Vicinoesicuro al fine di promuovere la trasparenza, favorire la partecipazione e collaborazione dei cittadini nonchè ricevere feedback che ci possano permettere di migliorare il servizio. Tutti i dati sono raccolti dal giorno del go live e aggiornati in tempo reale.

[30 marzo] Vicinoesicuro viene replicato in Francia grazie a Web Geo Services, ovvero la società che ha sviluppato il layer “sopra” Google Maps e che permette la ricerca degli esercenti. Il “Vicinoesicuro francese” è raggiungibile all’url proxisur.fr. Viene creato un canale Slack per favorire la comunicazione tra tutti i volontari europei del progetto.

[28 marzo] Nasce in Ucraina razom2020.com, un progetto sviluppato da Markiyan Yurynets e ispirato proprio da Vicinoesicuro. A differenza di Vicinoesicuro, razom2020.com si pone l’obiettivo di risolvere i problemi delle strutture mediche ucraine, che rispetto agli ospedali italiani hanno ben altre risorse e disponibilità. Tra le funzionalità offerte dal sito, ad esempio, la mappa delle strutture ospedaliere per ognuna delle quali viene mostrata una scheda di dettaglio che elenca tutte le loro necessità (mascherine, respiratori, camici, etc).

[27 marzo] Accogliendo diverse richieste pervenute nei giorni scorsi abbiamo introdotto una funzionalità che permette di centrare la mappa su una specifica città. A titolo di esempio l’url https://vicinoesicuro.it/milano vi permetterà di visualizzare immediatamente la mappa degli esercenti che effettuano consegne a domicilio a Milano e provincia. Una funzionalità che vuole aiutare i comuni che vogliono rendere più fruibile l’elenco dei commercianti locali, i quotidiani locali che vogliono offrire un ulteriore servizio ai propri lettori, etc.

[24 marzo] Picard I Surgelati, con i suoi 52 punti vendita specializzati in surgelati presenti nel Nord Italia, è la prima catena di alimentari a “sbarcare” su Vicinoesicuro. La Provincia di Reggio Emilia e Cescot Emilia Romagna (ente di formazione rivolta agli associati Confesercenti) sostengono Vicinoesicuro pubblicando sui propri profili social l’invito ad iscriversi al nostro portale mediante i propri profili social. Francesco del Bosco, si unisce a me, Alfredo e Cristiano per supportarci nell’estensione del sito a tutto il Paese.

[23 marzo] L’estensione di www.vicinoesicuro.it a tutta Italia è possibile anche grazie a Google, che ha ritenuto il nostro un progetto in grado di fornire “access to critical crisis response information and resources with Google Maps Platform by helping people locate community programs and resources closest to them” e per questo ci ha erogato crediti gratuiti necessari a coprire un utilizzo delle loro API che avrebbe superato la soglia gratuita abitualmente concessa.

[21 marzo] A distanza di una settimana dal lancio di www.vicinoesicuro.it, viste le tante email ricevute da tutta Italia (nonchè da Francia, Ucraina e Israele), abbiamo deciso di estendere a tutto il Paese la mappa delle attività che effettuano consegne a domicilio. Fate girare affinchè non rimanga un progetto solo per Reggio Emilia!

[20 marzo] Il Comune di Ferrara sostiene Vicinoesicuro pubblicando sui propri profili social l’invito ad iscriversi al nostro portale.

[19 marzo] Impact Hub Creato e gestito da volontari (assieme a me ci sono Alfredo e Cristiano) tra tutte le persone che hanno parlato di questo progetto ringrazio in particolare Massimo (il primo giornalista ad interessarsene) e Dario di Resistenze Digitali che, in una chiaccherata sul SofàSoGood di Impact Hub Reggio Emilia (grazie Nick Giacchè), ha definito Vicinoesicuro un progetto di “protezione civica”.

[14 marzo] La prima versione della mappa di https://vicinoesicuro.it è live.

[12 marzo] Confcommercio Reggio Emilia, grazie al suo Presidente Davide Massarini, è il primo ente a credere nel progetto. Invitando i propri associati ad iscriversi al portale permette a Vicinoesicuro di raccogliere fin dalle prime ore numerose adesioni.

[11 marzo] Pubblichiamo il form di adesione al progetto invitando gli amici a condividerlo sui propri profili social. Si unisce Cristiano Ferrari.

[9 marzo] Scoperta la bella iniziativa di Riccardo Saporiti su Gallarate mi metto al lavoro per replicarla nella mia provincia, Reggio Emilia. Ne parlo sui social, offrendo la tecnologia a chiunque voglia sviluppare l’idea e prendersi l’onere di gestire il progetto. Alfredo Colella mi contatta privatamente e decidiamo di lanciarlo insieme. In poche ore nascono il nome e il logo. Viene inoltre registrato il dominio vicinoesicuro.it.

Photo by Dhaya Eddine Bentaleb on Unsplash

Un pensiero riguardo “Vicinoesicuro, la mappa no-profit contro il Coronavirus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...